OrtoPediatria, la nuova eccellenza in Ortopedia Pediatrica

OrtoPediatria è un progetto interamente dedicato all’ortopedia pediatrica (per la formazione, la ricerca e la cura); nato dall’unione d’intenti di medici ortopedici con una specializzazione e una passione comune: l’ortopedia pediatrica.

Abbiamo alle spalle una solida esperienza in questo ambito, maturata nel corso degli studi presso importanti Scuole di ortopedia pediatrica e nel corso della nostra attività professionale svolta in centri di ortopedia pediatrica italiani (come l’Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna o l’Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze) e internazionali (Londra, Barcellona, New York, ecc).

Coniugare questa tradizione ed esperienza con le innovazioni e gli aggiornamenti della medicina moderna è un impegno che abbiamo deciso di affrontare con la forza del gruppo. Cercheremo di farlo con passione, intento costruttivo e la voglia di mettere la nostra competenza al servizio dei piccoli pazienti e di chi ha minor esperienza e vuole avvicinarsi al complesso ma affascinante mondo dell’ortopedia pediatrica. Consapevoli della sfida che andiamo ad accettare: la nostra porta sarà sempre aperta al confronto e alla discussione di idee con i colleghi e le branche affini.

LA NOSTRA EQUIPE

 

dr Manuele Lampasi

Dal Rizzoli di Bologna al Meyer di Firenze fino a un nuovo progetto: “OrtoPediatria”

Il dr Manuele Lampasi è un ortopedico pediatrico, nato a Latina il 10 Marzo 1976. Laureatosi a pieni voti in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Roma “La Sapienza”, si è specializzato in Ortopedia e Traumatologia presso l’Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna. Da sempre appassionato di ortopedia pediatrica, ha svolto per oltre 10 anni attività clinica e di ricerca come Dirigente medico presso la Struttura complessa di Ortopedia e Traumatologia pediatrica dell’Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna, ricoprendo l’incarico dirigenziale di responsabile della Neuro-Ortopedia, introducendo per prima volta in Istituto il metodo Ponseti per la cura del piede torto congenito ed effettuando inoltre diverse esperienze all’estero in prestigiosi centri di Ortopedia e Neuro-Ortopedia (Lione, Barcellona, Marsiglia, Londra, Basilea).

Nel 2016, a soli 40 anni, è stato nominato dall’Ospedale Pediatrico Anna Meyer di Firenze referente organizzativo per la nascente Struttura complessa di Ortopedia e Traumatologia pediatrica e responsabile del Centro Specialistico di Neuro-Ortopedia pediatrica, e successivamente responsabile della Struttura semplice di Ortopedia Pediatrica.

Autore di numerosi articoli su riviste internazionali su argomenti differenti (piede torto, artrogriposi, deformità del ginocchio, lussazione dell’anca, fratture, allungamenti degli arti, problematiche ortopediche nella sindrome di Down e nella neurofibromatosi, tumori ossei benigni, pseudartrosi congenita della gamba, ecc), è l’unico membro italiano riconosciuto dall’Istituto Internazionale per la Displasia dell’Anca e tra i pochi certificati dall’Associazione Internazionale per il trattamento del Piede torto congenito con metodo Ponseti. E’ inoltre membro della Società Italiana (SITOP) e di quella Europea (EPOS) di Ortopedia Pediatrica.

Specializzato nel trattamento di problematiche ortopediche legate a patologie neurologiche (paralisi cerebrali, neuropatie periferiche, spina bifida, artrogriposi, ecc) e di deformità complesse (allungamento di arti, correzione di deformità degli arti e dei piedi, ecc), si occupa altresì del trattamento di tutta la patologia ortopedica pediatrica (piede piatto, ginocchia valghe, scoliosi, dismetrie, morbo di Perthes, epifisiolisi, ipoplasie, deambulazione sulle punte, displasie scheletriche, traumatologia degli arti superiori e inferiori, ecc).

Nel 2020, convinto della necessità di nuove modalità di sviluppo e rilancio dell’Ortopedia pediatrica in Italia, è tra i fondatori di un nuovo progetto, quello di Ortopediatria.

 

Dottoressa Giada Salvatori 

La dottoressa Giada Salvatori  ha conseguito la laurea specialistica in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Ferrara in data 20.12. 2011 con titolo di tesi:” Le fratture diafisarie in età evolutiva. Confronto fra diverse tecniche di trattamento” con la collaborazione della dott.ssa A. Galla responsabile del Centro Marino Ortolani. Diploma di Specializzazione in Ortopedia e Traumatologia con lode presso l’Università di Ferrara in data 20.08.2018 con titolo di tesi: “Il sesso, la familiarità e la lateralità possono condizionare il grado di severità del piede torto congenito?”con la collaborazione del dott. M. Lampasi, allora responsabile dell’Ortopedia Pediatrica del Meyer di Firenze.
Durante gli studi di formazione ha sviluppato interesse per l’Ortopedia Pediatrica, interesse che l’hanno portata nel 2015, durante gli anni di specializzazione, a trascorrere un periodo di 2 mesi presso il Royal Children Hospital di Londra sotto la guida del Prof. Manoj Ramachandran.
Da settembre 2017 a febbraio 2018 ha svolto un periodo formativo al Meyer Children Hospital, dove successivamente, da ottobre 2018 ad aprile 2020  ha lavorato in qualità di Ortopedico Pediatrico con il dott. Manuele Lampasi.

A Giugno 2018 ha avuto la possibilità di intraprendere una visiting fellowship presso l’ospedale pediatrico di Coimbra , in Portogallo, guidata dalla dott.ssa Cristina Alves, figura di riferimento nel panorama europeo dell’Ortopedia Pediatrica.

A gennaio 2019 ha svolto uno stage presso la Clinica e Istituto di ricerca sul Piede Torto Congenito ad Iowa City, Iowa, USA con il Prof. J. Morcuende erede del Prof. Ignacio Ponseti, da cui deriva il metodo di trattamento di questa patologia.

La dottoressa  Salvatori ha frequentato numerosi corsi organizzati dalla società europea di ortopedia pediatrica (EPOS) conseguendo il diploma per il completamento della trilogia dei corsi BAT a marzo 2018 e corsi base e avanzati sull’ecografia dell’anca neonatale organizzati dal Prof. R. Graf  ( inventore della metodica) e il Dott. De Pellegrin.

Si occupa delle principali patologie del bambino dall’età neonatale (displasia dell’anca, piede torto congenito, torcicollo miogeno, paralisi cerebrali infantili, ecc.) all’adolescenza (piede piatto, scoliosi, disturbi della deambulazione, patologie della crescita, dismetrie).

A seguito delle precedenti esperienze ha dedicato particolare attenzione alla diagnosi e al trattamento della displasia evolutiva delle anche e del piede torto congenito.

 

 

Dottoressa Camilla Bettuzzi

La dottoressa Camilla Bettuzzi si è laureata a pieni voti in Medicina e Chirurgia all’Università degli Studi di Bologna a marzo 2006 (tesi “Problematiche ortopediche della sindrome di Down”). Si è quindi specializzata in Ortopedia e Traumatologia presso l’Istituto Ortopedico Rizzoli – Università degli Studi di Bologna a novembre 2010 (tesi in ortopedia pediatrica: “Trattamento chirurgico delle lesioni di Monteggia inveterate in età̀ pediatrica”). Nel corso dei suoi studi ha frequentato per diversi anni il reparto di Ortopedia e Traumatologia Pediatrica dell’Istituto Ortopedico Rizzoli: da luglio 2005 come frequentatrice volontaria, e poi da agosto 2006 nel ruolo di medico in formazione specialistica. La sua formazione ha compreso nel 2010 una fellowship in ortopedia pediatrica di 4 mesi presso il Centre for Children – Hospital for Joint Disease, New York University: con particolare attenzione rivolta al trattamento del piede torto congenito (New York Ponseti Clubfoot Center, diretto dal dott. Wallace Lehman), alla gestione delle paralisi cerebrali e delle malattie neuromuscolari (Centro per il trattamento dei disturbi neuromuscolari, diretto dal dott. Alfred Grant), e agli interventi di allungamento e ricostruzione degli arti inferiori. A ottobre 2013 ha conseguito il master universitario di 1° livello in “Biomeccanica, patologia e trattamento terapeutico dell’arto superiore” (Università di Bologna).

Da dicembre 2010 ad aprile 2016 ha svolto attività clinica e chirurgica presso la struttura di Ortopedia e Traumatologia dell’Ospedale Maggiore di Bologna (dove era uno dei medici di riferimento per l’ortopedia pediatrica). Da maggio 2016 ad aprile 2020 ha lavorato presso il reparto di Ortopedia e Traumatologia dell’Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze, responsabile Dott. Manuele Lampasi. A ottobre 2017 le è stato conferito l’Incarico di Alta Specializzazione nel ruolo di Referente per la cura del Piede Torto Congenito.

Ha pubblicato numerosi articoli su riviste internazionali inerenti argomenti di ortopedia pediatrica, e partecipato a molteplici congressi e corsi nazionali e internazionali come relatrice.

Nel 2017 si è aggiudicata la Traveling Fellowship EPOS (borsa di studio assegnata ogni anno a 3 ortopedici pediatrici under 40 dall’European Paediatric Orthopaedic Society, grazie alla quale ha potuto visitare alcuni tra i più rinomati centri di ortopedia pediatrica del Nord America: Lurie Children’s Hospital of Chicago, Campbell Clinic Orthopaedics of Memphis, Hospital for Sick Children of Toronto).

È membro della Commissione Pediatrica della SICSeG (Società Italiana Chirurgia Spalla e Gomito) e socio EPOS (European Paediatric Orthopaedic Society).

Oltre ad occuparsi di tutte le varie problematiche afferenti all’ortopedia pediatrica, negli anni si è specializzata nel trattamento di deformità congenite degli arti inferiori (in particolare piede torto congenito, ipoplasie, deviazioni assiali, displasia dell’anca) e nella gestione delle problematiche ortopediche in pazienti con patologie neurologiche. Inoltre, grazie al master sull’arto superiore, ha approfondito il trattamento delle patologie congenite e delle problematiche post-traumatiche di spalla e gomito nel soggetto in accrescimento.