fbpx

Dott.ssa Ludovica Degl’Innocenti

OSTEOPATA PEDIATRICA



Partecipazione al corso specialistico “Osteopatia in gravidanza” presso C.M.O. a Firenze, tenuto dal Dott. Osteopata Antonio Lovo D.O.

Libera professione presso lo studio personale e a domicilio Iscrizione R.O.I. Registro Osteopati Italiano – Numero Tessera 4271
Tirocinio pratico presso la CLINICA ICOM di Firenze: 1150 ore, 195 trattamenti su pazienti.

Tirocinio pratico in clinica osteopatica presso International College of Osteopathic Medicine, affiancata da tutor con esperienza pluriennale.

  • Svolgimento in autonomia di prime visite (raccolta dati
    anamnesi, consultazione di esami strumentali, esame obiettivo posturale, test ortopedici specifici, test neurologici)
  • Trattamenti osteopatici a pazienti affetti da disturbi acuti e cronici
  • Trattamenti per il controllo e mantenimento posturale
  • Pianificazione dei trattamenti e dei controlli
  • Trattamenti di donne in stato di gravidanza e post parto

Tirocinio presso la CLINICA PEDIATRICA ICOM di Firenze
Trattamenti manipolativi per risolvere i più comuni disturbi neonatali, quali:

  • coliche
  • rigurgiti
  • reflusso
  • stipsi
  • otiti ricorrenti

OSTEOPATIA IN GRAVIDANZA, NEONATALE E PEDIATRICA
A cura di Ludovica Degl’Innocenti Osteopata D.O.m.R.O.I.

PERCHÈ L’OSTEOPATIA E’ IMPORTANTE E RISOLUTIVA DURANTE LA GESTAZIONE E LA VITA DEL BAMBINO

Durante la gravidanza – preparazione al parto
Durante la gravidanza il corpo della donna è soggetto a cambiamenti sia di tipo meccanico che ormonali. In termine di cambiamento meccanico tutto parte dallo spostamento in avanti del centro di gravità, dato dalla crescita della pancia. Questo porta a modifiche meccaniche come: anteposizione del capo, chiusura anteriore dei cingoli scapolari e riduzione/aumento delle curve rachidee, in particolare del tratto cervicale e lombare.
Queste modifiche portano nei mesi ad un sovraccarico dei tratti vertebrali, il più soggetto è quello lombare, che può portare anche sintomatologie irradiate agli arti inferiori.
Le sintomatologie più comuni in gravidanza sono quindi:

  • mal di schiena (cervicalgia, lombalgia )
  • sciatalgia
  • parestesie arti inferiori
  • dolori e gonfiore arti inferiori
  • problemi digestivi, reflusso gastro-esofageo
  • alvo alternato (periodi di stipsi alternati a diarroici)
  • cefalee

Grazie ai trattamenti osteopatici si ottengono risultati anche relativi alla preparazione al parto andando a riequilibrare eventuali tensioni del pavimento pelvico e del piccolo bacino, per mantenere una elasticità muscolo-legamentosa delle pelvi e un miglior drenaggio sia linfatico che vascolare.

Dopo la gravidanza
Per un miglior recupero post parto è consigliabile un consulto dall’osteopata, che può andare a riequilibrare eventuali disfunzioni vertebrali, sacrali, coccigee o cranio-sacrali.
Anche in caso di parto cesareo il trattamento osteopatico è molto indicato per eliminare eventuali tensioni e aderenze cicatriziali, che con il passare del tempo possono andare a creare sintomatologie nelle zone adiacenti.

Primi mesi di vita del bambino
Il trattamento osteopatico è consigliato per varie problematiche neonatali come:

  • plagiocefalia
  • asimmetrie del cranio
  • disturbi neuro-vegetativi come (irritazione vagale che può andare ad influenzare l’apparato digerente presentando sintomi come coliche addominali)
  • disfunzioni rachidee cervicali post parto con conseguente irritazione del nervo frenico (possono manifestarsi episodi di insonnia, irrequietezza e rigurgito)
  • disturbi della suzione

Primi anni di vita del bambino / durante la crescita
L’osteopatia può intervenire per prevenire e trattare problematiche come:

  • otiti ricorrenti
  • sinusiti ricorrenti
  • cefalee
  • malocclusione
  • reflusso gastro-esofageo
  • coliche gassose
  • stitichezza
  • posture scorrette
  • dismorfismi degli arti inferiori
  • insonnia

Approccio osteopatico nel bambino
In ambito neonatale e pediatrico l’approccio osteopatico più utilizzato è quello cranio-sacrale e di riequilibrio fasciale, data la delicatezza e naturalezza delle tecniche stesse. L’osteopata non farà altro che entrare delicatamente in contatto tramite le sue mani con il movimento respiratorio primario del bambino, per poi andare a riequilibrare il sistema del paziente, aiutando il corpo al ripristino del suo naturale meccanismo di autoregolazione e autoguarigione.

APPROCCIO MULTIDISCIPLINARE
E’ di fondamentale importanza la sinergia e collaborazione fra i vari specialisti in ambito pediatrico. In tal modo la risoluzione del problema sarà più efficace e completa. L’obiettivo principale deve essere quello di inquadrare il paziente sia dal punto di vista fisico che psicologico.
Per la risoluzione del problema è importante anche la collaborazione dei genitori con gli specialisti.

CV Ludovica Degl’Innocenti pdf 2